Gli errori da tenere alla larga dal vostro Blog! 

Trasformare un Blog in una fonte di guadagno costante è il sogno di ogni copywriter (o aspirante blogger). Possono servire anche diversi anni per costruirsi un seguito che abbia un peso significativo e, conseguentemente, iniziare a raccogliere i frutti dei propri sforzi (in sintesi, a monetizzare). Beninteso il blogging non è una attività strettamente necessaria ed imprescindibile per portare avanti un business online. Tuttavia, come forse ben saprete, può rappresentare una sorta di valore aggiunto per dare una credibilità più consistente al vostro marchio (o a voi stessi), per venire riconosciuti come una autorità affidabile nel settore e per fornire un sacco di contenuti gratuiti ai lettori. E questi ultimi apprezzeranno verosimilmente questo bonus.

Siete pronti ad affrontare di petto gli errori che state commettendo e porvi rimedio? In questo post cercherò di illustrare al meglio le 10 ragioni più diffuse che possono portare ad un successo di un Blog o di un business online e, possibilmente, come fare in modo da non cadere in queste trappole!

I dieci errori più diffusi che si fanno nel gestire un blog

Non avere un obiettivo chiaro!

Se l’obiettivo finale del tuo business non è totalmente evidente, in primis a voi stessi, andrete matematicamente a fare fatica con tutto quello che segue in questa lista. Perché? Presto detto! Tutto ciò che create (blog post, contenuto gratuito o a pagamento, ebooks) dovrebbe nascere con un proposito ben preciso. Se non sapete esattamente cosa state producendo e per chi, farlo in modo ottimale diventerà un’impresa.

Fare una ricerca esaustiva sui bisogni, esigenze ed aspettative dei vostri lettori (o clienti) tipo vi aiuterà a prendere la direzione giusta nella scelta e pianificazione dei contenuti!

Lo scopo non è abbastanza remunerativo e non offre valore agli altri

Può darsi che abbiate chiaro in mente quello che è il vostro fine ma semplicemente non è fruttuoso quanto credevate. Se volete costruire un business online di successo, dovete procurare un valore ben tangibile alle persone, che dovranno a loro volta trarne dei benefici. Partiamo dal presupposto che molto difficilmente riuscirete a creare qualcosa di remunerativo mettendo solo ed interamente la vostra vita al centro di tutto (almeno che il vostro stile di vita non sia ampiamente al di fuori degli schemi, come un travel blogger che sta compiendo un affascinante giro del mondo a piedi ad esempio..). Riuscire a sviluppare un’idea innovativa ed efficace non è per niente scontato, dunque qual è può essere la soluzione per rendere la vostra attività vincente?

Cercate di scrivere (ed occuparvi) di ciò che racchiude sia il vostro talento innato che le vostre competenze più forti: dimostrando in modo inconfutabile di conoscere la materia, accrescerete di conseguenza la vostra autorevolezza e andrete a fornire verosimilmente un servizio di reale utilità e valore!

Scegli un campo di cui hai piena padronanza per scrivere sul tuo Blog

Le informazioni importanti sono difficili da scovare

Sarà sempre arduo, indipendentemente dalla qualità dei contenuti che produrrete, acquisire e mantenere seguaci fedeli o addirittura clienti veri e propri, se le persone non sono messe in grado di trovare con il minimo sforzo le informazioni più basilari sul vostro blog. Soprattutto quando si gestisce un qualsiasi business, alcuni tendono a commettere l’errore opposto a quello di snobbare i contenuti, ovverosia dimenticarsi completamente di quanto cruciali siano le informazioni più semplici! Tra queste vi sono:

Informazioni di contatto di base: è un controsenso assoluto pianificare una strategia di comunicazione impeccabile se non si aiutano le persone a contattarvi.
Collegamenti con i canali social: l’ecosfera del Marketing online è strettamente interconnessa e chi è interessato un blog (di ogni tipo) ama seguire il brand o la persona che è dietro essa anche sui Social Media (dove la comunicazione si fa più informale e coinvolgente). Non avere alcun Social o non mostrarli su un Blog è sicuramente controproducente.
Indirizzo ed orari: se il vostro blog supporta una attività commerciale o un esercizio commerciale vero e proprio, questi elementi devono assolutamente trovare spazio e visibilità all’interno (onde evitare gettare alle ortiche buone possibilità di fare affari)
Una pagina “Chi sono/Chi siamo”: sebbene molto spesso queste pagine siano parecchio monotone, vi sono possibilità per fare uno storytelling più avvincente e presentarvi ai vostri followers in modo colorato e senza diventare noiosi. Ad ogni modo clienti e followers vogliono conoscere le radici di un brand come quelle di un blogger per essere sicuri di essere nel posto giusto.

Il target di riferimento è troppo vasto

Allo stesso modo in cui siete stati specifici nel centrare l’obiettivo, altrettanto dovreste esserlo nel definire i contorni del pubblico cui volete rivolgervi. Quando dico “specifici”, lo intendo al massimo livello. Per capirci: se siete dei fotografi o professionisti del mondo della fotografia a tutto tondo, dovreste concentrarvi su una nicchia ancora più delimitata: fotografi per matrimoni? Di animali? Di paesaggi? Il web pullula di blog tematici che attraggono le persone giuste e più interessate verso di loro. Essere troppo generalisti finirà con il portare (forse) qualche visita in più ai vostri domini ma tra di loro vi saranno un sacco di “passanti” che poco hanno a che fare (e da chiedere) a quella che è la vostra attività. Occuparsi e mischiare troppe tematiche sulla stessa piattaforma finirà per confondere i followers che piano piano (nemmeno troppo) si allontaneranno: se qualcuno si è appassionato al vostro blog per alcune ricette di cucina vegana rimarrà probabilmente sorpreso e deluso se i post successivi parleranno di bricolage o strumenti per gestire molteplici Social Network!
Più puntuali sarete nello stabilire il pubblico, più centrerete il focus e sarete efficaci con i contenuti, così da approcciarli con il linguaggio giusto.

 Il sito web appare confusionario o non professionale

L’aspetto di un sito web rappresenta la vetrina tramite cui mettere in mostra il brand ed esibire la vostra professionalità: un sito trascurato, con pochi aggiornamenti e difficile da navigare e scoprire finirà per farvi apparire come poco professionali. Il sito web è dunque il pilastro fondante per guadagnare la fiducia delle persone. Come primo passo allontanatevi da piattaforme per la creazione di siti web gratuite e compratevi un dominio (avere uno spazio di proprietà su cui muovervi vi darà una capacità di manovra e flessibilità totale, rispetto alle limitazioni delle sopra citate piattaforme). Inoltre, cercate di adottare un design grafico che sia in linea con il tono e lo stile del vostro brand oltre a rendere immediatamente comprensibile il vostro “core-business” sin dalla home page.

Un sito web perfettamente funzionante e dal look professionale è un punto fondamentale da considerare

Strategia di Marketing debole

Creare tonnellate di ottimi contenuti, capaci di procurare grande utilità, e non fare in modo che arrivino a giusta destinazione è il più grande spreco di tempo e sforzi possibile. Saper manovrare in modo corretto i vari canali di Marketing è essenziale per attrarre potenziali clienti e persone interessate verso il proprio sito web (e far fiorire un business). Sfruttare strumenti come l’Email, il Content e il Social Media Marketing possono tutti contribuire ad ingigantire la vostra strategia di Marketing. A proposito, tra la miriade di quantità disponibile online, mi permetto di consigliarvi la Hootsuite Academy dove potete attingere a pratici corsi sulla gestione professionale dei Social Media e la sezione “Mail Chimp Resources” dove troverete tutto il necessario per familiarizzare e dare il via al vostro marketing diretto.

Sfrutta le potenzialità di strumenti come Mailchimp per far decollare la visibilità del tuo blog

Creare cose che la gente non vuole

Se ciò che state producendo non corrisponde a quello che il vostro pubblico si aspetta o ha bisogno, avrete sicuramente difficoltà enormi per ottenere un altro grado di coinvolgimento e, a maggior ragione, a monetizzare. Creare contenuti magnifici per il proprio autocompiacimento ha davvero poco senso. Ecco perché il punto 1 e 4 sono così basilari: non conoscere lo scopo ultimo che si vuole raggiungere ed esattamente per chi state lavorando, non vi consentirà di conseguire grandi risultati. Per ovviare a ciò mettersi nei panni dei clienti può essere un buon inizio ma non necessariamente sufficiente: dovreste capire in modo univoco, anche chiedendolo, cosa vogliono. L’elaborazione di una “buyer persona” può essere d’aiuto!

Il Blog appare obsoleto

Un sito/blog poco aggiornato è il biglietto da visita peggiore per un business digitale poiché può portare facilmente a pensare che l’attività sia in gravi difficoltà o (pure peggio) non dia rilevanza alla sua presenza online. In ambo i casi, chiunque vi approdi tenderà ad abbandonarlo senza ripensamenti in quanto la percezione che avrà sarà questo: se questo sito rispecchia la qualità del servizio offerto, meglio squagliarsela alla svelta! Un dominio web di buona qualità ed allineato agli standard di mercato non richiede investimenti di migliaia di euro, tutt’altro. Postare contenuti aggiornati e di utilità lampante con discreta frequenza, un layout pulito ed ordinato e una scelta di immagini /video capaci di fare presa sul pubblico sono già un buon punto di partenza.

L’importanza di mantenere un blog dal layout ordinato e pulito

Non offrire un incentivo per attrarre le persone verso i contenuti a pagamento

Prima di arrivare a godersi i meritati frutti (anche monetari) del proprio lavoro dovrete faticare un po’. Innanzitutto mettetevi subito nell’ordine delle idee del “dare per avere”: in quest’ottica un “lead magnet” può tornare molto utile. Il “lead magnet” è una sorta di “tangente etica” 🙂 In pratica un piccolo omaggio (comunque di provata qualità) che siete disposti ad elargire per avvicinare i vostri followers al traguardo dell’acquisto. Una piccola guida, un ebook, un white-paper o una consulenza gratuita possono essere dei validi esempi per attirare la giusta attenzione su di voi. Se non siete disposti a questo sacrificio, sarà inverosimile che otteniate la fiducia necessaria affinché qualcuno sia disposto a comprare i vostri servizi/prodotti. I contenuti gratuiti dovrebbero inoltre educare i lettori su quelli che sono i contenuti a pagamento e persuaderli sulla loro reale efficacia e necessità!

Cerca di attrarre nuovi utenti con l’utilizzo di un lead magnet

Assenza di un piano strategico e… pigrizia!

Se la vostra aspirazione è quella di creare un business online capace di darvi gratificazioni economiche e professionali, la mancanza di una strategia digitale a lungo termine e l’inazione sono i primi nemici che dovrete combattere! Per il primo punto potete trarre dei buoni spunti da questo approfondimento. In linea generale dovrete mettere in piedi un piano d’azione giornaliero: anche se non siete ispirati, siete stanchi o dubbiosi. Il piano deve contenere non solo gli obiettivi specifici (ovviamente SMART) ma anche i piccoli passaggi da mettere in pratica per raggiungere i suddetti. Così sarà più semplice mantenere il giusto focus, risparmiare tempo prezioso e aumentare la produttività invece di essere travolti da frenesie inutili!

CONCLUSIONI FINALI

Bene, siamo giunti in fondo alla lista. Cosa ne pensate? Avete individuato dei punti su cui dovete investire o impegnarvi maggiormente? La loro individuazione e l’essere onesti con se stessi è il passo d’avvio verso un netto miglioramento! Se avete bisogno d’aiuto con alcuni di questi temi trattati non esitate a contattarmi 🙂 Buon lavoro!