L’importanza di “riscaldare” le immagini Stock 

Qual è la prima impressione che vi sovviene quando pensate ad immagini Stock? Provo a leggervi il pensiero: sono molto alte le probabilità che ricolleghiate il tutto a fotografie fredde e poco originali, magari graficamente impeccabili e ben disegnate ma senza un vero spirito proprio. Mi vengono in mente le super-inflazionate foto di metropoli illuminate o panorami mozzafiato che pur cogliendo la nostra attenzione, in fin dei conti non hanno alcuna connotazione precisa e ad un’indagine più attenta lasciano l’osservatore senza la minima idea di quale sia il loro significato o a cosa rimandino. Tuttavia, con pochi accorgimenti e se usate nel modo giusto, le immagini Stock possono diventare un vostro fedele e valido alleato! Inoltre, se non siete fotografi di professione oltre a non avere un budget così ampio da poter permettervi l’acquisto continuo di foto, potete contare su numerose fonti cui attingere per foto gratuite senza incorrere in nessuna problematica di Copyright ( Unsplash , StockSnap e PixaBay sono i primi che mi sovvengono, ma vi invito a scovarne altri). Eccovi 5 suggerimenti su cosa fare e cosa è meglio evitare quando si utilizza questa tipologia di contenuto!

immagini-stock-siti-web

Usate le immagini stock secondo criteri precisi per massimizzare il loro rendimento

Immagini stock : scelta delle foto

Cosa non fare: usare foto a caso

Le immagini stock sono una manna dal cielo quando il tempo stringe e non possiamo permetterci ricerche che vadano per le lunghe, ma possono rivelarsi un boomerang se non si sposano con il contenuto che state progettando. Allo stesso modo è fondamentale che le foto si leghino bene al vostro Brand. Esempio: se volete comunicare una immagine del marchio leggera e gioiosa, evitate foto troppo scure o che diano sensazioni malinconiche.

Cosa fare: utilizzate foto che vadano a braccetto con il contenuto e il Brand

Che siate un Blogger, un imprenditore Online o un creativo, accompagnare le immagini appropriate al vostro contenuto può creare un forte impatto. Nella maggior parte dei casi, le immagini scelte sono l’esca principale per conquistare il vostro pubblico: è bene dunque assicurarsi di scegliere foto che comunichino il messaggio perfetto! L’aspetto visivo nel mondo di oggi è basilare (ed Online questo aspetto è ancora più accentuato), quindi le foto che andrete a scegliere diranno molto su chi siete e cosa avete da offrire. Le immagini stock, se scelte con accuratezza e buon senso, possono essere un mezzo potente per rimpolpare i vostri articoli di blog, per rendere attraenti i vostri Social Media e creare un forte coinvolgimento fra i vostri followers!

come-scegliere-immagini-stock

Scegliete immagini stock allineate con il messaggio che volete mandare

Personalizzazione delle immagini stock

Cosa non fare: scegliere foto troppo generiche

Una foto può valere mille parole.. Quante volte ve lo siete sentito dire? Beh, in effetti tutto ciò risulta esser vero anche quando parliamo di immagini Stock, quindi è bene essere puntigliosi nelle scelte. Non scegliete le prime immagini in cui vi imbattete: l’ultima cosa che vorrete è sbattere sui vostri canali le stesse immagini sparse su decine di altri siti web. Fare Branding significa anche enfatizzare i vostri tratti peculiari, ciò che vi rende unici: proprio per questo le immagini possono essere uno strumento al vostro fianco per comunicare tutto questo.

Cosa fare: aggiungere il tocco personale

Ricorrere a immagini stock non significa necessariamente esimersi dall’essere creativi. C’è sempre la possibilità di renderle meno anonime, caratterizzandole ed usandole per grafiche sui blog posts, come banner o veri e propri screenshots per promuovere il vostro sito web o profilo Instagram ad esempio. Se avete qualche piccola competenza di grafica o web design è ovviametne possibile anche editare la foto stessa per avvicinarla il più possibile ai vostri gusti e allo stile del Brand!

Immagini stock : vietato farsi prendere la mano

Cosa non fare: non esagerare

Come detto le immagini Stock sono un ottimo alleato su cui contare ma come ogni altra cosa è bene limitarne la dose! Se il vostro pubblico intuisce che tutto il contenuto che state utilizzando non è farina del vostro sacco, potrebbero ben presto perdere interesse ed annoiarsi. Tutto ciò è molto probabile che accada nel caso si usino massicciamente (e solamente) fotografie stock sui Social Media!

Cosa fare: inserire un po’ di contenuto “reale”

Credete che le vostre fotografie non siano impeccabili o paragonabili a quelle di un fotografo professionista? Poco importa! Inserire con una cadenza regolare del contenuto originale aiuterà a spezzare la (possibile) monotonia di materiale stock. In questo modo il vostro pubblico potrà immedesimarsi e relazionarsi meglio al Brand e voi avrete la succosa opportunità di mostrare ritagli del vostro lato sia professionale che personale. Cosa accade all’interno della vostra azienda, foto di meeting, di eventi o di semplice vita quotidiana (sia all’interno dei vostri uffici che al di fuori di essi) sono tutti spunti da cui potete attingere! In questo articolo avevo già elencato alcuni modi (seppur per Instagram) per dare un tocco di originalità al contenuto delle immagini.

immagini-stock-blog

Utilizzate immagini originali da alternare ad immagini stock

Immagini stock che suscitino emozioni

Cosa non fare: usare foto completamente sconnesse dal tuo pubblico

Sia che stiate utilizzando immagini stock per un Blog o per il vostro Business, l’importante è scegliere foto capaci di suscitare interesse e di cogliere l’attenzione dei visitatori. Voi stessi siete i migliori conoscitori del vostro pubblico di riferimento, dunque usate il vostro giudizio e le informazioni disponibili per scegliere le immagini migliori. Se le foto sono incoerenti e slegate da quello che i lettori si aspettano dal vostro Brand, molto difficilmente si soffermeranno oltre sul vostro contenuto.

Cosa fare: scegliere foto espressive del vostro target audience

Nel momento in cui sei di fronte alla scelta, tenete bene a mente il vostro audience. Qual è la categoria maggiormente rappresentata? E’ composto principalmente da uomini o donne? Quali altre pagine o Brands seguono? Più precisi riuscite ad essere nel profilare correttamente i vostri followers,  più alte saranno le probabilità di fare centro e azzeccare la natura dei vostri contenuti alla perfezione (regola che tra l’altro è espandibile oltre alla sola scelta delle immagini): così le persone avranno la sensazione che le foto che stanno osservando siano state fatte appositamente per loro!

Guardare al lato positivo di una immagine Stock

Cosa non fare: considerare tutte le immagini stock come spazzatura!

Anche se avete avuto brutte esperienze con le immagini stock o se per convinzione personale non ne vedete l’utilità, sappiate che se usate nel modo giusto possono essere un agente fondamentale e cambiare in positivo le regole del gioco. Il trucco è quello di sfruttarle in modo che lavorino per voi e trasformarli in un mezzo formidabile per raccontare la vostra storia!

Cosa fare: valutare l’opportunità di un abbonamento

Ovviamente si può pescare da numerose banche dati con immagini “royalty free” ma se si cerca qualcosa di veramente particolare può valere la pena investire qualche piccola somma. A questo punto vi chiederete quali piattaforme utilizzare per reperire ottime immagini Stock e quali siano i diversi piani tariffari. I prezzi possono essere scelti su misura, con diversi pacchetti in base alle proprie esigenze: ShutterStock e iStock e StockLib sono tra i più gettonati ma la scelta Online è come sempre ampia.

Bene, credo che adesso disponiate di un bel po’ di elementi per spiccare dalla massa omogenea e indistinta di chi fa un uso basico di immagini Stock .Ovviamente se avete altri suggerimenti per il sottoscritto non tiratevi indietro: io stesso sono sempre alla ricerca di nuovi spunti e (soprattutto) nuove fonti da cui attingere a piene mani 🙂